Programma di prenotazione hotel wubook

From the blog

La Chiesa di San Francesco

Uno spettacolo misto tra natura, storia e arte a Fano in pieno centro storico: L’ex Chiesa di San Francesco…

 

L’ex Chiesa di San Francesco è uno dei punti di interesse più affascinanti del centro storico di Fano.

Situata di fianco al  Municipio, a pochi passi da Palazzo Rotati, ha origini trecentesche (tipica Chiesa ad aula con copertura a capriate e profondo presbiterio affiancato da due cappelle). Il suo aspetto cambiò radicalmente, diventando imponente e maestoso in seguito al rifacimento in stile neoclassico, su disegno di un architetto senigalliese.

E’ una Chiesa a cielo aperto da quando ha perso il tetto in seguito al terremoto del 1930 -particolare che la rende ancora più affascinante e ne esalta la sua maestosità-.

A formare il complesso, insieme alla Chiesa anche l’ex Convento Francescano che fu ricostruito tra il 1763 e il 1774, utilizzato  prima come caserma, dal 1912 è sede del Comune di Fano.

Questo complesso, fu prescelto dai Malatesta come luogo per ospitare le tombe di alcuni membri della loro famiglia. Le Tombe Malatestiane rappresentano un autentico capolavoro di scultura tardogotica ad opera dello scultore veneziano Filippo di Domenico. La prima ad essere costruita fu la monumentale tomba della prima moglie di Pandolfo III Malatesta -Paola Bianca-, situata a sinistra del portale e contraddistinta da una bellissima immagine della defunta collocata sul coperchio del sarcofago.

Più tardi, Sigismondo Pandolfo fece erigere, la tomba rinascimentale destinata ad ospitare la salma del padre Pandolfo III Malatesta, posizionata a destra del Portale. Sul lato minore della Loggia Malatestiana, si trova il sarcofago meno imponente che ospita le spoglie di Bonetto da Castelfranco, fedele medico di Sigismondo; la tomba è sovrastata da una lastra sepolcrale recante lo stemma malatestiano.

Un luogo mistico e affascinante la cui naturale bellezza esalta eventi, matrimoni, concerti… e che cattura l’attenzione di turisti e passanti, soprattutto di notte con il suo imponente colonnato interno, il prato come pavimento e un tetto fatto di stelle per una preghiera diretta al cielo!

Contatta la direzione di Palazzo Rotati e prenota la tua visita guidata o il tuo evento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + otto =